Upgrade wordpress from 2.7.1 to 2.8.1

Circa un mese fa il team di sviluppo di WordPress ha annunciato la disponibilità della nuova release 2.8 che punta a migliorare principalmente la gestione di temi e widgets.

Come gli sviluppatori ci hanno ormai abituato, sul post di presentazione di questa nuova versione è presente un filmato che riassume brevemente le nuove feature.

Andiamo un pò a vedere cosa cambia in questa nuova relese: a colpo d’occhio la prima cosa che si nota è l’estrema somiglianza di questa nuova versione con la release precedente, eccetto che in alcuni menù; ma a guardare con un occhio più attento è possibile notare le modifiche e le migliorie introdotte…

Gli sviluppatori hanno puntato tutto a rendere questa nuova release molto più veloce da utilizzare ed hanno cambiato la maniera di gestire i temi: visto che il modo di gestire i plugin introdotto nella versione precedente (in sostanza una gui per cercare ed installare nuovi plugin integrata nell’interfaccia di amministrazione di WordPress) è piaciuto molto hanno pensato di fare la stessa cosa anche per i temi. E’ ora possibile cercare ed installare nuovi temi con un semplice click direttamente dalla dashboard.

In questa direzione, se per caso amate cutomizzare il tema da voi scelto, ora avrete a disposizione il nuovo CodePress editor che vi aiuterà nelle operazioni di modifica evidenziandovi la sintassi e mostradovi la documentazine delle funzioni utilizzate. Anche la maniera di gestire i widget è stata completamente cambiata soprattutto a livello di codice.

Per un elenco completo di tutti i cambiamenti vi consiglio di dare un’occhiata al changelog completo.

La versione 2.8.1 rilasciata pochi girni fa corregge parecchi bug presenti nella release 2.8, per un changelog completo date un’occhiata a questo link.

Conclusioni e note sull’aggiornamento

Facciamo subito il punto sulla procedura di aggiornamento: come sapranno coloro che hanno letto il mio precedente post su questo stesso tema, dalla release 2.7 è stato introdotto un nuovo sistema di autoaggiornamento; bene, questo sistema si è rivelato un portento ed anche se è pur sempre possibile eseguire l’aggiornamente manulmente non c’è veramente ragione per non farlo fare automaticamente a WordPress stesso. Mi sento quindi di consigliare caldamente questa procedura a tutti, sia utenti esperti che non.

Tuttavia questa nuova release mi ha lascito perplesso per vari motivi: in primis il millantato aumento di velocità, se è avvenuto, è avvenuto a scapito dell’utilizzo di memoria che ora si attesta attorno ai 43MB (misurati con plugin WP-memory-usage) per ogni singola chiamata della dashboard e malgrado WordPress sia un software veramente completo e che integra un’infinità di feature francamente un tale quantitativo di memoria mi sembra un’esagerazione, mi auguro che in futuro si cerchi di ridurre il quantitativo di memoria utilizzato cosa che nella versione 2.8.1 si è già cercato di fare.

Ma a lasciarmi più perplesso sono state le nuove feature: se cercare ed installare un plugin, anche solo per provarlo, è un’operazione che si fa abbastanza spesso così non è per i temi che tipicamente scelto quello che più ci piace si continua ad usare quello per parecchio tempo e quindi non vedo il motivo di un’interfaccia per la ricerca è l’installazione one-click di nuovi temi.

Infine ritengo che della modifica alla gestione dei widget ce se ne possa accorgere  solo chi li si scrive o li modifica, ritengo che molte poche porsone si accorgeranno di questa modifica.

In conclusione una release che non stravolge ne aggiunge feature vitali, vediamo se la versione 2.9 sarà ingrado di sorprenderci come ha fatto la release 2.7.

Be Sociable, Share!

    Related post:

    Comments are closed.