L’epopea del televisore

samsung le32r86Probabilmente devo appartenere ad una categoria di acquirenti particolari, quelli pignoli, che sanno cosa stanno per comprare e quali feature ha il prodotto che vogliono rispetto ad un’altro.

Spesso infatti mi capita di entrare in un negozio d’informatica a chiedere qualcosa di preciso e di trovarmi di fronte una persona corrucciata che si chiede perchè voglio proprio quello. Non a caso per l’ultimo pc che ho comprato ho dovuto ordinare i vari componenti da ben quattro shop diversi per poter trovare tutti i pezzi che volevo.

D’altra parte ormai a questo ci ho fatto il callo quindi non mi stupisco più di tanto ma mai avrei pensato che la stessa cosa sarebbe potuta succedere anche comprando l’elettrodomestico più diffuso dopo il cellulare, il televisore…


Verso la fine del mese di gennaio decido che è giunto il momento di cambiare TV, procedo come penso procederebbe qualsiasi persona assennata: seleziono i produttori di cui penso di potermi fidare, vado sul loro sito, faccio una rapida selezione dei modelli in base alle caratteristiche che pretendo abbia la mia futura TV, vado su trovaprezzi per farmi un’idea di quanto costano e di quale ha il miglior rapporto prezzo prestazioni.

A questo procedimento sopravvivono due modelli, entrambi samsung e precisamente il LE32R86 ed il LE32M86, ora non resta che andare in negozio a vedere dal vivo le differenze fra uno e l’altro e, ingenuamente, magari anche a comprare.

Al momento in cui ho effettuato l’acquisto su trovaprezzi il prezzo era di poco superiore ai 700€ per il LE32R86 e di circa 850€ per il LE32M86, ovviamente prendendo in considerazione i prezzi di shop noti.

Nota: i pannelli LCD, sia HDready che fullHD, hanno la resa grafica fortemente dipendente dal segnale in ingresso, quindi se non guardate anche dietro alle TV per vedere come sono collegate rischiate di prendere cantonate mica da ridere.

Partendo da presupposto che la grande distribuzione avrà sicuramente prezzi migliori, presupposto ancora tutto da dimostrare, mi reco da un|euro a Vercelli…il prezzo di quanto poteva essere? 800€, 799€ per la precisione, per il LE32R86 e 850€ (ops…849€) per il LE32M86…100€ in più in entrambi i casi?!?!?!

Mi dico “pazienza si vede che hanno ancora il prezzo vecchio”, quindi me ne vò in direzione dell’euronic$ (nota per i non vercellesi: semplicemente attraverso il piazzale) pensando che ci sia concorrenza tra i due colossi della grande distribuzione…ma c’è veramente? Il prezzo sarà diverso? Ovviamente no, i prezzi sono uguali all’euro!!!

Allora mi trovo di nuovo a parlare fra me e me dicendo: “ma guarda sti due cornuti sono uno davanti all’altro e hanno lo stesso prezzo…adesso vado da un’altra parte”.

Il tempo di fare mv ./MRG $UN|EURO_CASALE/ e mi trovo in un negozio della stessa catena ma in coordinate geografiche diverse, diverse le coordinate ma diverso prezzo? Ovviamente no…

Ora visto che questo sistema a me proprio non va giù e che ho ancora un pò di tempo a disposizione mi reco anche a Novara dove visito un|euro, euronic$ e tr0ny, anche qua ovviamente i listini sembrano delle fotocopie l’uno dell’altro.

Ora a parte l’ovvia osservazione che se ne potrebbe trarre su quello che è lo stato della grande distribuzione nel nostro bel paese e su cosa significhi libera concorrenza per questi tre colossi, mi arrendo al fatto che sto benedetto televisore mi tocca comprarlo online se voglio pagarlo il giusto e non regalare 100€ a questa triade.

Il giorno dopo quindi mi ritrovo su trovaprezzi a scegliere da quale negozio comprare la mia futura televisione, sopra ad un noto shop che vendeva il LE32R86 a 700€ + spese di spedizione c’è il bel logo di un|euro con lo stesso modello a 719€…ma se in tutti i negozi nel raggio di 50km lo vendono a 799€?!?!?!

Scelgo di approfondire, clickko sul link di un|euro ed in effetti il prezzo è di 719€, ma attenzione questo è il prezzo online!!! Sotto la scritta col prezzo online ce nè una piccola che riporta “prezzo in negozio: 799€” …be ovviamente gestire un magazzino per le spedizioni ha costi inferiori a quello di gestire uno showroom e relativo magazzino con dipendenti annessi…si come no…e gli elefanti volano…davvero…pensate che ne ho visto uno l’altro giorno…

Comunque oltre alla classica opzione “Compra online e ricevi a casa” disponibile su tutti gli shop online qua c’è anche un’opzione molto più interessante che riporta “Scegli online, ritira e paga in negozi” …ma cos’è “Scegli online, ritira e paga in negozi” di preciso? Praticamente io pago il prezzo online, ritiro in negozio, pago in negozio e la garanzia ce l’ho in negozio…bello? Se lo sapete si, ma voglio vedere quelli che han pagato 80€ in più lo stesso prodotto cosa ne pensano di questo metodo di acquisto perchè a tutti gli effetti è come un acquisto in negozio salvo che per il prezzo!!!

Finale: mi pare ovvio che a questo punto la TV l’abbia ordinata online con questa modalità…

A me sembra che qua si stia prendendo in giro il comune acquirente mettendo l’utente che usa internet per i propri acquisti e l’utente che compra in negozio su due piani diversi…voi che ne pensate?

PS: è ormai da più di un mese che sto utilizzando questo televisore ed è veramente una figata!!!

Be Sociable, Share!

    Related post:

    4 Comments

    1. Sicuro di non aver speso 100 euro di benzina con tutto quel girare? 😉

    2. MRG says:

      Sicuramente no, comunque ormai ne avevo fatto una questione di principio.
      Secondo te è giusto che quei tre colossi della grande distribuzione pratichino prezzi identici?
      E poi è giusto che si abbia 80€ di sconto semplicemente prenotando l’oggetto in questione online?
      Tieni conto che comunque sul prezzo online loro ci guadagnano ancora!!!
      Se l’avessi comprato in negozio al prezzo del negozio mi sarei sentito prudere le parti basse…

    3. Potrebbe essere un esperimento di marketing, non pensi? Magari vogliono mettere su una cosa tipo CHL, ma non sanno se la gente si fiderà.

      Ad ogni modo, se ti può interessare, aggiungo che un amico (fidato) mi ha informato che Medi4W0rld fa altrettanto.

    4. MRG says:

      Certo che c’ho pensato, però se fosse veramente un esperimento di marketing sarebbe pubblicizzato, invece niente!
      Prova ad entrare in un’un|euro di manifesti pubblicitari a reclamizzare la cosa non ce ne sono!